Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X


Parte il progetto: tessere sanitarie per i migranti

Una novità, che rientra nel più ampio progetto europeo 'Care', al quale partecipano 5 Stati (Italia, Grecia, Malta, Croazia, Slovenia). L'Italia è capofila.

Desk2
venerdì 29 aprile 2016 14:24

Un medico visita un migrante
Un medico visita un migrante

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin ha annunciato "Partiamo con il progetto tessere sanitarie ai migranti". La tessera rientra nel progetto Ue 'Care', con l'Italia capofila con l'Istituto Nazionale Salute, Migrazioni e povertà Inmp, e sarà consegnata da luglio negli Hotspot di Lampedusa e Trapani.

Ecco di cosa si tratta. Grazie alla tessera sanitaria, ha sottolineato la Lorenzin, "si potrà anche evitare che dal passaggio del migrante da un paese all'altro si facciano prestazioni sanitarie non necessarie". Una novità, questa, che rientra nel più ampio progetto europeo 'Care', al quale partecipano 5 Stati (Italia, Grecia, Malta, Croazia, Slovenia). L'Italia è capofila e coordinatore del progetto con l'Istituto Nazionale Salute, Migrazioni e Povertà (Inmp). La tessera, afferma il coordinatore 'Care' Gianfranco Costanzo, direttore Unità operativa gestione progetti dell'Inmp, "inizierà ad essere consegnata ai migranti in arrivo a partire da luglio, negli hotspot di Lampedusa e Trapani ed in quelli degli altri Paesi partner". Team di medici dell'Inmp sono già attivi da qualche giorno a Lampedusa e Trapani. Il progetto 'Care' prevede anche visite ad hoc per la determinazione dell'età dei ragazzi migranti ed un sistema software statistico che permetterà di valutare il rischio di particolari patologie nei migranti monitorati allo sbarco negli hotspot.